New barocco

Rivisitazione. Con il desiderio di meravigliare.

Il Barocco, con l’esasperato utilizzo di curve, ellissi e spirali, di forme intrecciate, di suggestivi giochi di luci ed ombre, venne criticato, già nel XVII secolo, da chi apprezzava il razionalismo illuminista: un parere condiviso da chi, oggi, ama il total white, il minimalismo, le forme lineari…

Ma pensiamo ad una calorosa risata, ad una coppia di persone solari, ad un vissuto non omologato ed ecco che, inevitabilmente, avremo arredi moderni con accentuati contrasti d’effetto come una libreria etnica, una credenza classica o una poltrona barocca.

E se prevalesse un forte senso della teatralità, ecco il teak indonesiano ed il noce nazionale, gli stucchi, le laccature anche metallizzate, i colori accesi, la foglia d’oro e d’argento abbinati a tessuti vintage, stampati pop, velluti e piume di struzzo.

Esuberante.